Archivi tag: spazzatura

Regalbuto paese campano

 

Stamattina Regalbuto si è svegliata così:

 PICT0005

Bellissima, sotto un manto candido e puro, per far sognare vecchi e bambini, ma forse più probabilmente per coprire le sue vergogne. Meravigliato da tanto biancore, addirittura ho pensato che forse Babbo Natale stesso aveva voluto anticipare la sua visita e portarci tanti doni in anticipo, coi suoi bei sacchi ricolmi. Ma mi sa che dobbiamo essere stati tanto cattivi, perché ci ha portato solo sacchi gonfi di immondizia. E guardate quanti!

 

 PICT0006

PICT0007Già, perché quei poveretti degli spazzini non vengono pagati. Ogni tanto ritirano la spazzatura perché il comune gli dà qualcosaina. Giustamente, quindi, col loro gesto, dicono: «Visto che fate schifo, giacché non ci pagate, tenetevi le vostre schifezze!». E fanno bene! Perché la domanda che ognuno si pone è la seguente:

 

MA PERCHÉ, SE IO LA SPAZZATURA LA PAGO, I SOLDI AI NETTURBINI NON ARRIVANO?

 

Evidentemente ci dev’essere un inghippo. Questi soldi da qualche parte devono finire. E dove? Ebbene, esiste una meravigliosa multiservizi (cioè gestita da pubblico e privato) che si chiama ATO. Una sorta di Associazione Truffaldina Ottimizzata, che invece dovrebbe assicurare gli Ambiti Territoriali Ottimali. La società EnnaEuno è l’ATO della mia provincia. Considerate che ha retribuito il proprio consiglio d’amministrazione (ovviamente composto da familiari & co.) per l’anno 2003 (anno in cui non era entrato ancora in funzione) con la bella sommetta di 132 mila euro! Queste ed altre amenità potrete leggerle nella seconda pagina di questo volantino. E in ques’altro articolo (commentato così da Biuso) potrete vedere dove vanno a finire molti altri soldi che potrebbero anche andare nella tasche dei nostri spazzini. Con un mese di paga di questo signore (Felice Crosta) ci potremmo pagare più di trenta spazzini! E il nostro caro presidente provinciale Cataldo Salerno che pubblicamente difende l’ATO a spada tratta! Quando alla festa di ringraziamento per le primarie del Partito Democratico (ahimé, mi ci sono voluto immischiare… Mi sentirei peggio a non averci mai tentato) gliel’ho sentito dire di presenza, gli volevo tirare qualcosa addosso. Ma, come direbbe Benigni, “io scherzo, gli voglio bene” (e invece no! Dovrebbero tutti crepare! E i sindaci non fanno niente, perché ci sguazzano anche loro!)

Ma tant’è, almeno in questa situazione, qualcosa ha trovato il proprio luogo naturale, come potete ammirare in questa foto.

 PICT0008

 

Quando si dice “tv-spazzatura”!

 

Infine, beh, m’è rimasta una domanda: ma dov’erano i bambini stamattina? Tanta neve, domenica mattina e… nessun bambino! Anzi, pochissimi. Vabbè… Le solite tiritere che sappiamo tutti: orami niente li meraviglia, hanno visto (o credono di avere visto) tutto il mondo davanti ad uno schermo, la playstation è più bella di una palla di neve, non si sono mai guadagnati niente. E così, fregandomene di tutto, sono sceso in strada e mi sono fatto il mio bel pupazzo. Che ne dite?

PICT0015

 

P. s. Solo ora mi accorgo che le foto hanno la data del 13 dicembre; forse la macchina fotografica ha una data errata. Vi assicuro, comunque, che le ho scattate stamattina, domenica 16 dicembre 2007.